• Marzo

    14

    2022
  • 1372
  • 0
ARREDI EDUCATIVI PER L’INCLUSIONE

ARREDI EDUCATIVI PER L’INCLUSIONE

INCLUSIONE
La missione dell’inclusione è quella di concedere a ogni bambino la possibilità di esprimere tutti i propri punti di forza, senza preoccuparsi delle debolezze e dei bisogni speciali che di certo avrà.
Gli ambienti inclusivi, per questo, oltre ad avere un “metodo didattico” necessitano di materiali e arredi necessariamente indispensabili ai compiti che i docenti si prefiggono.

Tavoli e sedie, ad esempio, dovrebbero avere caratteristiche di duttilità, alcuni anche regolabili, così da potersi adattare a ragazzi che di certo avranno esigenze differenti.

Accogliere includendo significa anche prestare molta attenzione ai “momenti personali”. Occorre organizzare necessariamente angoli e aree dedicate, dove ritirarsi e concentrarsi: non tutti i presenti hanno la stessa capacità di attenzione. Per questi spazi sono necessari, pannelli divisori, divani e arredi componibili e flessibili che offrono la possibilità di rilassarsi.
In questa ottica le scuole hanno la possibilità di fare scelte “innovative” che prevedano uno spazio (sala chiusa) per il POLISESORIALE (metodo Snoezelen).

Ambiente di Benessere cui tanto necessitano i ragazzi con autismo, iperattività e svantaggi.

Tutte queste soluzioni, oggi possibili all’interno del dinamismo scolastico e dell’espletamento didattico innovativo, rappresentano il vero cuore dell’inclusione. Le scelte sono efficaci ed efficienti quando si occupano ad ampio respiro, del vero compito che ha la scuola oggi nell’inserimento sociale dei ragazzi.

 

 

INSONORIZZAZIONE
Insegnanti e studenti si scambiano moltissime informazioni. Imparare e comunicare hanno la stessa esigenza. Le scuole devono preoccuparsi di mantenere un’acustica ottimale negli atri, corridoi, aule e laboratori. L’attenzione non può dipendere dal vocio, dagli echi, dal rumore; tali difficoltà rendono quasi impossibile concentrarsi e lavorare motivati. Lo scambio di conoscenze esige una soluzione acustica specifica.

L’ambiente acusticamente curato e qualche volta suddiviso, garantisce un lavoro più rilassato e un migliore successo di apprendimento. È indubitabile che questa accortezza produca un effetto positivo sulla salute di studenti e insegnanti.

Trovarsi costantemente in ambienti rumorosi percepiti come sgradevoli, provoca reazioni di stress psicologico.
L’acustica ottimale va gestita con accortezze costruttive. Se non fosse stato previsto uno studio acustico di progetto, si potrà intervenire inserendo nei luoghi di incontro, pannelli aggiuntivi verticali, orizzontali, da terra, da parete, che siano divisori, di arredo, indicativi e di sostanza.

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

 

 

CONTATTACI INSERENDO I TUOI DATI

    Nome*

    Email*

    Telefono*

    Indirizzo/Città*

    Messaggio*

    Accetto il trattamento dei dati personali come descritto nella privacy del sito

    COST CALCULATOR

    Use our form to estimate the initial cost of renovation or installation.

    REQUEST A QUOTE
    Latest Posts
    Most Viewed
    Text Widget

    Here is a text widget settings ipsum lore tora dolor sit amet velum. Maecenas est velum, gravida Vehicula Dolor

    Privacy Policy Cookie Policy
    Copyright© 2018 Auletrepuntozero S.r.l. – Corso Europa, 32 - 66054 Vasto (CH) – P.IVA 02585460690 – Capitale sociale euro 10.000,00
    TEL: 0873364515 – e-mail: info@auletrepuntozero.it